.
Annunci online

 
comevorrei 
occasioni perse (non del tutto) e desideri vari
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  voglioscendere
beppegrillo
sabina guzzanti
nonsolomamma
david lebovitz
gorgeous & delicious
cookaround
luca montersino
scienza in cucina
profumo di lievito, il maestro
anice & cannella, Paoletta
  cerca

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001


















Cancelliamo il Canone Rai



Sito denuclearizzato

 


 

diario | ricette | segnalazioni |
 
Diario
1visite.

27 dicembre 2012

legge del menga

grazie a tutto il personale del miur, cosi' efficiente da reclutare gli insegnanti per l'anno scolastico in corso (fino al 30 giugno 2013) il 22 dicembre 2012. O si nominano gli insegnanti entro ottobre, o se un insegnante lavora con le classi fino alla fine del primo quadrimestre, dovrebbe poter proseguire anche per il secondo (credo si chiami continuita' didattica); o un insegnante vale l'altro, tutti standardizzati? o tutti precari?
Grazie ancora, a nome di chi ha insegnato per 3 mesi e mezzo, a nome di 102 allievi. siamo 103. Solo numeri. Grazie, ministri presenti e passati, direttori di provveditorati. Grazie per la vostra efficienza e solerzia. Grazie per il felice natale che avete fatto passare alla mia famiglia monoreddito. Era solo da pochi anni che la disoccupazione non sembrava piu' essere uno dei miei problemi.

17 marzo 2011

ministro gelmini

Leggo inorridita che "per la prima volta ragazzi disabili saranno esclusi dalle finali nazionali dei Giochi Sportivi Studenteschi, che si svolgeranno il giorno 20 marzo 2011 a Nove, provincia di Vicenza" (fonte http://www.cgil.it/Tematiche/Documento.aspx?ARG=WELF&TAB=0&ID=15949)

Mi auguro che ci sia un ripensamento, che il ministro gel-mini rettifichera' scusandosi per l'inumanita' di questa decisione, che ricorda tanto la rupe tarpea, o certi proclami di mussoliniana memoria.

In ogni caso, vorrei ricordare al ministro gel-mini che disabili non solo si nasce, ma si puo' anche diventare nel corso dell'esistenza, per una malattia, o un incidente, per esempio. E che non si e' immuni dalla disabilita' per questioni di censo, di lignaggio o di appartenenza politica.

viva l'Italia?

9 novembre 2010

Chi l'ha fatto? (2)

E' crollata la palestra dei gladiatori di Pompei.
Bondi lamenta la scarsita' di fondi (secondo lui e' tutta colpa di tremonti) e promette di dimettersi qualora fosse responsabile (ma va'?)
Gia' avevo detto qualche tempo fa che bondi di cultura e beni culturali non ci capisce una minchia.
I fatti mi hanno purtroppo dato ragione.

Vorrei chiedere al prossimo presidente del consiglio di nominare ministro di qualcosa, QUALUNQUE cosa, gente capace e con i titoli adeguati per ricoprire alti incarichi in campi specifici. Ne ho pieni i coglioni di laureati in giurisprudenza che massacrano la scuola, laureati in lettere che massacrano i beni culturali, dentisti che massacrano le leggi e la costituzione, specialisti in diritto ecclesiastico che massacrano l'agricoltura, eccetera eccetera.
Perche' per fare il tecnico nei comuni devi essere architetto o ingegnere civile abilitato all'esercizio della professione, per fare il medico devi essere laureato in medicina abilitato all'esercizio della professione, per fare il segretario comunale devi essere laureato in giurisprudenza, e per fare il ministro non servono titoli specifici?
vabbe' che con questo governo del fare vengono piu' utili le prestazioni che i titoli, pero' e' proprio ora di finirla.


tags <indica sempre i tag, aiuterai i tuoi lettori a trovare gli argomenti da te piu' trattati>
bondi, berlusconi, gelmini, calderoli, galan, brambilla, meloni, carfagna, brunetta, larussa, maroni, bossi, tremonti, romani, alfano, fazio, sacconi, matteoli, frattini, brancher, vito, ronchi, rotondi, fitto

25 maggio 2010

gel-mini (di taglia di cervello)

marystar vorrebbe prorogare l'inizio dell'anno scolastico a fine settembre.
ohhhh, com'e' romantica nella sua restaurazione, quando la scuola era solo per i ricchi: torneranno i remigini, come ai vecchi tempi, col grembiule e il fiocco inamidato. Che cazzo e' quest'anonimo inizio d'anno scolastico in un imprecisato giorno di inizio settembre?
ha fatto pero' i conti senza gli "alleati" della lega (anche se, da quando fini e berlusconi hanno divorziato, nel pdl non si capisce chi sta con chi) che in un rigurgito di legalita' le ricordano che la sua bella pensata violerebbe la direttiva europea.
Al che marystar replica che l'economia italiana e' basata sul turismo, e a settembre, dato che i prezzi calano, piu' famiglie potrebbero permettersi di andare in vacanza.

oh marystar, oh ministro gel-mini (di taglia di cervello)
dove vive? come fa a sparare queste maxi-cazzate?
Chi si puo' permettere di andare in vacanza a settembre a costi ridotti? Chi ha un impiego difficilmente puo' ottenere le ferie a settembre, e' quasi impossibile. Chi non ha un impiego e' troppo povero per andare in vacanza.
ministro gelmini, pensa davvero che siamo cosi' rincoglioniti dalla propaganda del suo regime da non capire che la sua proposta in realta' taglia gli stipendi degli insegnanti non di ruolo che smettono di essere retribuiti a giugno e che, anziche' essere nominati --e pagati-- da fine agosto, potrebbero essere nominati --e pagati-- da fine settembre? Un gran risparmio per le casse dello stato. E brava!!
si vergogni, e pensi insieme agli altri suoi colleghi di lavorare ad una legge che diminuisca, rendendoli piu' equi e rispettosi della crisi economica in cui versiamo noi cittadini, i vostri stipendi di parlamentari, dato che siete "more than overpaid"


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crisi scuola gelmini sacrifici

permalink | inviato da katili il 25/5/2010 alle 0:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 novembre 2009

marystar e il lieto evento

Ho saputo ieri, da Luciana Littizzetto, che il ministro gelmini contribuira' alla perpetuazione della specie.
Faccio al ministro i miei migliori auguri di una gravidanza serena e di un parto senza complicazioni. Sono auguri sinceri, da donna a donna.
Auguro al nascituro che la sua mamma, pensando che il pupo/a dovra' affrontare in prima persona, da utente, la scellerata riforma della scuola che porta il nome gelmini, vorra' mettervi mano in senso migliorativo.
O magari la sua mamma, dato che la scuola pubblica e' uno sfacelo e sta solo peggiorando, lo/la mandera' in costosissime, elusive ed esclusive scuole private?

27 settembre 2009

ponteranica, bg

come avevo gia' scritto qualche giorno fa, il sindaco di ponteranica aveva deciso di rimuovere la targa che dedicava la biblioteca civica a Peppino Impastato per dedicarla a personaggi piu' consoni alla cultura locale tipo, che so, Brighella.
Ora hanno divelto l'ulivo (noto vegetale bolscevico *e* mediterraneo) piantato nel territorio del medesimo comune in memoria di Impastato, firmando "Mé ché öle ü paghér" (io qui voglio un pino, traduzione di G. Ubbiali, giornalista di Repubblica).
Per fortuna, i bergamaschi intelligenti hanno manifestato pacificamente contro queste manifestazioni di barbarie umana e culturale. Giovanni Impastato ha parlato con loro e per loro in memoria di suo fratello.
Peppino Impastato puo' continuare a riposare in pace.
Enzo Biagi ha un motivo in piu' per rivoltarsi nella tomba.
Ermanno Olmi e' stato troppo romantico nel descrivere i bergamaschi de "L'albero degli zoccoli". O forse il padrone, che scaccia Batisti' colpevole di aver tagliato un albero per fare gli zoccoli al suo bimbo che non poteva andare a scuola a piedi nudi, e' il padano doc di oggi con la camicia verde.
I Batisti' di oggi, grazie alla gelmini, possono stare tranquilli: i loro figli avranno il grembiule per frequentare una scuola pubblica sempre piu' povera come loro, e quando cresceranno, non avendo i mezzi per frequentare licei e universita', andranno a rischiare o perdere la pelle nei cantieri e nelle fabbriche. Problem solved.


11 settembre 2009

oggi. no, ieri. vabbe'...

1 - Obama lancia un ultimatum al congresso sulla riforma sanitaria. "L'America e' l'unica nazione ricca, l'unica democrazia avanzata a trovarsi in condizioni cosi' penose" riguardo l'assistenza sanitaria. Parole sue. gli auguro con tutto il cuore di riuscire nel suo programma. Avremmo bisogno anche noi di un presidente cosi'.
2 - il giornale di paoloberlusconi attacca il  Fatto Quotidiano di Padellaro, che ha ospitato nel suo forum i magistrati antimafia Roberto Scarpinato e Antonio Ingroia. feltri definisce i suddetti magistrati "giudici antipremier". Viene spontanea la deduzione mafia=premier.
3 - tale cristiano aldegani, leghista del bergamasco, usa i suoi poteri di sindaco per "sdedicare" la biblioteca civica a Peppino Impastato, noto bolscevico siciliano, e onorare invece personalita' locali, legate alla storia del territorio. mi auguro che a torino non venga mai eletto un sindaco leghista, che magari gli potrebbe venire la bella idea di far saltare in aria la basilica di Superga e Palazzo Madama, solo perche' progettati da quel terrone di Juvarra, siciliano come Impastato seppur non bolscevico (solo per questioni di cronologia).
4 - berlusconi si definisce il miglior premier italiano degli ultimi 150 anni. gli auguro di trovare uno psichiatra competente, possibilmente parlamentare, che possa richiedere un emendamento alla legge Basaglia, in modo da farlo rinchiudere. Se non in galera, in manicomio.
5 - il presidente della Repubblica invita il Csm a non scaldarsi troppo in difesa dei giudici antimafia attaccati dal premier.
6 - il mitico Sting ha reso visita per qualche giorno ad una setta esoterica di dubbia trasparenza insediata in territorio canavesano rilasciando entusiastiche dichiarazioni. Non credo che gli chiedero' piu' di sposarmi.
7 - siamo vicini all'anniversario dell'11 settembre, quando ho perso un amico.
8 - tra tre giorni ricomincia la scuola. piu' del virus di influenza suina, mi preoccupa la riforma suina della gelmini, entrata in vigore per le scuole primaria e secondaria di primo grado

devo dire che, se ero partita con una buona notizia, il resto non mi fa sentire tanto bene.

13 agosto 2009

la cei attacca, gelmini ricorre contro il tar

eh, si'....
troppo discriminatorio non far partecipare gli insegnanti di religione agli scrutini e stabilire che il loro insegnamento non può avere effetti sulla determinazione del credito scolastico.
che avranno fatto i giudici del tar del lazio da far muovere il culo a gelmini e a far levare scudi in difesa degli insegnanti di religione da parte del fior fiore dei parlamentari nostrani, binetti in testa (che si e' agitata ancor prima di cardinali, vescovi e gelmini)?
credono i giudici del tar che lo Stato italiano sia uno stato laico?

Sara' poi vero che:
gli insegnanti di religione sono scelti dalla curia territorialmente competente e dipendente da citta' del vaticano, ma vengono retribuiti dal ministero della pubblica istruzione italiano?
gli insegnanti di religione entrano, pur senza abilitazione, in graduatorie di materie diverse dalla religione, purche' attinenti alla laurea da loro conseguita, mantenendo il punteggio maturato insegnando religione cattolica?

potrebbe trattarsi di leggende metropolitane e propaganda anticattolica? D'altronde, anche il povero silvio berlusconi sostiene che la cronaca delle sue nefandezze e' una congiura mediatica contro di lui ordita dai bolscevichi. Allora si puo' dibattere sulla legittimita' della norma emessa dall'ex ministro fioroni e ricusata dal tar del lazio, si puo' parlare di laicita' dello stato o discriminazione nei confronti della religione cattolica e del suo insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado, secondo il punto di vista di ognuno.
Ma se i privilegi sopra descritti (senza calcolare il minor carico effettivo di lavoro di un insegnante di materia facoltativa, che si ritrova a parita' di stipendio a gestire un numero minore di allievi) sono reali, allora bisogna avere una bella faccia tosta a parlare di discriminazione.

Soprattutto nei confronti di colleghi di altre materie, magari precari da una vita, o pendolari di ruolo da 10 anni, o iscritti a caro prezzo a quella cazzata enorme che e' la ssis per poter conseguire l'abilitazione a fare un lavoro delicatissimo (se fatto con coscienza) e sottopagato come quello dell'insegnante in italia.

cosa insegno ai miei figli? che si facciano impartire al piu' presto battesimo comunione e cresima e si mettano a leccare il culo a qualche alto prelato cosi' potranno insegnare religione? o gli faccio seguire le tv mediaset a dosi massicce per imparare come ingraziarsi berlusconi, che, seppur patito delle escort, potrebbe aver bisogno di giovani brillanti nel suo staff (mentana se n'e' andato, fede sta invecchiando, ghedini non e' telegenico, ecc..)?

p.s.: by the way, ringrazio ghedini per aver arricchito il mio vocabolario. fino a pochi giorni fa credevo che escort fosse un modello di auto della ford, ora so che e' un termine parlamentare per dire puttana

10 agosto 2009

marystar 2

ministra gelmini,
Se non e' un burattino senza fili, mediti su come sta macellando la scuola italiana.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi cultura scuola riforma istruzione gelmini

permalink | inviato da katili il 10/8/2009 alle 19:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

12 maggio 2009

teorema

Repubblica di oggi titola: "I tagli alla scuola? Sì, se è pubblica. La Camera: più fondi alle private"
Si danno più soldi alle scuole paritarie --in gran parte gestite da religiosi-- e si tagliano i viveri alla scuola pubblica.
Per "realizzare interventi - si legge nel testo - volti a facilitare e promuovere le condizioni per l'effettiva libertà di scelta educativa delle famiglie fra scuole statali e paritarie". Un accordo di questo tipo pare abbia coinvolto parte della cosiddetta "opposizione". Qual è il filo conduttore di un ragionamento così contorto? Che il parlamento dimostri con il rigore di un teorema matematico la validita' della sua evacuazione legislativa a noi cittadini che vogliamo una scuola pubblica dignitosa, una sanita' pubblica efficiente, un'amministrazione pubblica trasparente e capace.

Se gli interventi e i fondi venissero destinati alla scuola pubblica, e si potesse controllare al centesimo l'impiego di questi fondi, che bisogno ci sarebbe di rivolgersi alla scuola privata? E perchè la scuola privata non munge dai privati, anzichè dalla finanza pubblica?

Ho una nutrita lista di vaffanculo da spedire a chi si dovrebbe occupare di fare dell'Italia un paese civile e democratico, e invece approfitta del posto che occupa per farsi i beneamati cavolacci suoi a spese dei contribuenti.

Cominciamo a scalzare un po' di brutti ceffi dal parlamento europeo. Continuiamo votando al referendum sulla legge elettorale, in modo da riappropriarci del diritto di scegliere chi ci rappresenta. Facciamo qualcosa

sfoglia
agosto        gennaio