.
Annunci online

 
comevorrei 
occasioni perse (non del tutto) e desideri vari
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  voglioscendere
beppegrillo
sabina guzzanti
nonsolomamma
david lebovitz
gorgeous & delicious
cookaround
luca montersino
scienza in cucina
profumo di lievito, il maestro
anice & cannella, Paoletta
  cerca

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001


















Cancelliamo il Canone Rai



Sito denuclearizzato

 


 

diario | ricette | segnalazioni |
 
diario
1visite.

17 marzo 2014

gli è tutto sbagliato...

... gli è tutto da rifare.
La scuola fa schifo, e gli insegnanti sono soli e delegittimati nella loro professionalità. I prèsidi devono dimenticare di essere stati insegnanti perchè sono assurti al ruolo di dirigenti scolastici (in cui "scolastici" è un aggettivo qualunque), di poli di più di 1000 studenti e più di 100 subordinati (tra personale docente e non docente), e devono sbrigare un sacco di incombenze burocratiche che fanno loro dimenticare di avere a che fare con esseri da formare.
I quali esseri, in tante scuole secondarie di secondo grado --nuovo nome per le scuole superiori-- sono sempre più spesso dei selvaggi maleducati con genitori ancora più maleducati di loro che li difendono a spada tratta impedendo loro di crescere nell'assunzione di responsabilità, giustificandoli sempre e comunque. Non deve stupire se "un bravo ragazzo" ammazza a pugni una che secondo lui gli ruba il posto in coda, o dà fuoco alla ragazza che lo ha lasciato. Non è stata colpa sua, e possiamo star sicuri che i suoi veri amici metteranno striscioni di supporto sotto casa sua e posteranno sui social network messaggi pieni di cuoricini per l'amico sfortunato e invettive sgrammaticate per le vittime stronze che lo hanno indispettito
Io condannerei moratti e gelmini al pagamento di multe salatissime per aver mandato in vacca la scuola pubblica, ma devo amaramente riconoscere che è stato facile per loro devastare una terra di nessuno, perchè, dopo Calamandrei, dell'Istruzione Pubblica e della sua qualità finalizzata alla formazione di buoni cittadini non è fregato un cazzo a nessuno.
Siamo sommersi dalla burocrazia teorica, perchè all'atto pratico non si può fare niente. Paradossalmente, per tutti gli operatori della scuola, non è rilevante risolvere un problema, ma segnalarlo o segnalarne i fattori di rischio in modo da essere scevro da responsabilità qualora, malauguratamente, il problema si dovesse verificare.
Pariamoci il culo, e l'ultimo chiuda la porta

18 gennaio 2013

Il principio della continuità didattica

Copio e incollo...
"nel mio mondo ideale, se un(')insegnante si ritrova ad avere il diritto di occupare una cattedra a metà anno scolastico, con metà programma svolto da qualcun altro, con studenti che non conosce e da scrutinare magari nel giro di pochi giorni, dovrebbe esercitare il suo diritto chiedendo i danni morali e materiali a chi non lo ha nominato a settembre per la cattedra che gli spettava, e dovrebbe lasciare che il programma venga svolto e concluso da chi lo ha cominciato, stilato, esercitato. nel mondo reale invece quest'insegnante esercita il suo diritto lasciando studenti che conosce da tre o quattro mesi, facendo perdere il lavoro ad un collega, e trovandosi a giudicare e scrutinare nel giro di pochi giorni studenti che non conosce ancora.
E così comincia il giro vorticoso di una giostra in cui non conviene essere gli ultimi a dover lasciare il posto: una guerra tra poveri in cui i veri responsabili (miur e provveditorati vari) non pagano per la loro inefficienza che rende pubbliche e presentabili le graduatorie per l'anno in corso a metà dell'anno stesso. Ma siamo in italia, il paese in cui il Diritto è una sorta di shangai di cavilli. Ma vaffanculo, va'...
"
Non avrei saputo dirlo meglio. Grazie, prof

27 dicembre 2012

legge del menga

grazie a tutto il personale del miur, cosi' efficiente da reclutare gli insegnanti per l'anno scolastico in corso (fino al 30 giugno 2013) il 22 dicembre 2012. O si nominano gli insegnanti entro ottobre, o se un insegnante lavora con le classi fino alla fine del primo quadrimestre, dovrebbe poter proseguire anche per il secondo (credo si chiami continuita' didattica); o un insegnante vale l'altro, tutti standardizzati? o tutti precari?
Grazie ancora, a nome di chi ha insegnato per 3 mesi e mezzo, a nome di 102 allievi. siamo 103. Solo numeri. Grazie, ministri presenti e passati, direttori di provveditorati. Grazie per la vostra efficienza e solerzia. Grazie per il felice natale che avete fatto passare alla mia famiglia monoreddito. Era solo da pochi anni che la disoccupazione non sembrava piu' essere uno dei miei problemi.

24 agosto 2012

se io fossi

Se io fossi un presidente del consiglio, un ministro, un segretario di partito, o anche solo un "semplice" senatore o deputato o un amministratore regionale, provinciale, comunale,
non starei zitta quando un cittadino si dà fuoco perche' gli rimane solo la vita da perdere.
non starei neanche ferma, ma mi darei da fare perchè, forse, se qualcuno non ha niente è perchè io ho troppo e non sto facendo niente di speciale per meritarmelo.
Se io fossi uno di questi personaggi di cui sopra, e volessi stare zitta e ferma,
avrei tanta, ma proprio tanta paura a farmi vedere in giro, mentre godo di ingiusti priviegi, tra la gente che non arriva a fine mese e neanche a inizio mese.
Avrei paura che,
anzichè dare fuoco a se stessi, venisse loro in mente di dare fuoco a me.

3 luglio 2012

piovono polpette

tra pochi giorni ci saranno i test di ammissione ai t.f.a., tirocini formativi attivi per gli aspiranti docenti. Sono corsi abilitanti alla professione, che inseriranno i fortunati, una trentina in tutto (quando va bene) per ogni classe di concorso per regione, in una graduatoria che non si sa, a dire il vero, quante possibilita' concrete di lavoro offra. Il tutto per la modica cifra di 3000 euro circa.
Certo, dopo averne spesi oltre 100 per poter fare il test di ammissione all'esame per accedere al tfa, cosa vuoi che siano 3000 euro per un corso universitario? Si faranno grandi e belle cose, si studieranno argomenti con una profondita' che manco alla Sorbona. Per poi fare cosa? I guardiani dello zoo in classi di scuola media sovraffollate e poco gestibili. Ringraziamo il min. Profumo e soprattutto il suo staff di funzionari ministeriali per la bella pensata, e per rendere i test di ammissione all'universita' una specie di vincita al superenalotto per le casse degli atenei italiani. Calcolando una media di 1500 aspiranti al posto (non di lavoro, stiamo attenti) in concorso, con una spesa di 100 euro per ogni test (solitamente se ne tentano almeno due), si calcolano introiti, per gli atenei che attivano i t.f.a., che ammontano a 300000 euro. il tutto senza, suppongo, grande fatica
Il tutto col plauso dei sindacati, che non spingono affinche' vengano fatti dei regolari concorsi a costi di iscrizione ragionevoli.

12 febbraio 2012

basta dirlo

"Tuo fratello ha studiato ieri?"

2: "No"

"E l'altro ieri?"

2: "Neanche. E' andato a tagliare legna con il padre di A."

"Adesso dov'e'?"

2: "E' andato a fare delle commissioni, poi ha detto che torna e va ad una cena di compleanno"

"Beh, non puo' continuare cosi'. Ha l'esame tra pochi giorni. Se studia e da' gli esami, facciamo sacrifici tutti insieme e lo mantengo. Altrimenti e' meglio che si cerchi una sistemazione altrove e un modo per mettere insieme il pranzo con la cena."

2: "Sai, ma'? Anche lui dice "Se la mamma continua a essere cosi' rompicoglioni con 'sta storia dell'universita', me ne vado a stare da A." Per una volta siete abbastanza d'accordo. Papa' gli ha detto che l'universita' non serve a un cazzo e che deve smettere e trovarsi un lavoro perche' non ha voglia di mantenerlo"

"..."

Insisto che studi, o lascio che vada? L'uscita dal liceo e' stata decisamente brillante, ha ricevuto i migliori auguri per un futuro radioso degno del suo talento, l'intelligenza non manca, ma la determinazione mi sa di si'. Da un lato e' la sua vita, dall'altro rischia di perdersi per un periodo di stanchezza. Sono stanca anch'io



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. figli studio universita' esami monti posto fisso

permalink | inviato da katili il 12/2/2012 alle 17:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

21 gennaio 2012

Esci?

20 gennaio 2000, h. 19

1: "Che bella che sei, mamma. Perche' ti sei truccata?"
"Perche' devo uscire, tesoro. Sara sta arrivando, fate i bravi e andate a dormire quando ve lo dice lei"
2: Perrche' devi uscire?
1: "Esci?!? Di nuovo?!? Esci SEMPRE. Perche' hai chiamato Sara? Non puoi restare tu qui con noi?"
2: "Ma Sara ci fa guarrdare la tivu? Io voglio guarrdare la tivu se tu non ci sei. Perrche' esci?"
"Bambini, ho preso un impegno. Mi hanno invitato e ho detto che sarei andata. Sara e' bravissima, vedrete che vi divertirete"
1: "Ma... e se fossimo malati? Se ho la febbre esci lo stesso?"
"No, resterei a casa con voi. Lo sai. Ma tutto va bene, sono sempre con voi, se una volta ogni tanto esco non casca il mondo. (gia' comincio a sentirmi una merda) Su, datemi un bacio. Io ve ne lascio uno col rossetto, tutto colorato, qui sulla mano (i sensi di colpa mi divorano anche se cerco di fare l'indifferente, sono passati sei mesi dall'ultima cena con le amiche, anche se ai due minuscoli sembra ieri; tutto sommato dedico ai miei bambini tutto il mio tempo. niente da fare, lo stesso mi sento una merda, quando mi guardano in quel modo, anche se so che con la baby sitter si divertiranno)"
h. 19,30
"Allora ciao, bimbi, vado. Ci vediamo quando vi risvegliate domani mattina"
1: "Ciao. :("
2: "Ciao, mammina. Faccio il brravo con Sara. Ma domani resti con noi, vero?"
h. 23, silenzio. Salgo le scale in punta di piedi. La mitica Sara mi fa il resoconto della serata, tranquilla come previsto: i piccoli hanno mangiato, giocato, guardato un po' di tv, lavato i denti e poi sono andati a dormire.
"Allora grazie, Sara. Alla prossima, presumibilmente tra altri sei mesi"
1: "Finalmente. Sei tornata. 2 s'e' addormentato subito, io ho preferito aspettarti. E' cosi' BRUTTO quando vai via"



20 gennaio 2012, h. 19

2: "xke' ti trkki? A k t srv? Tnt s vd (perche' fai uso di cosmetici? Sei gia' bella cosi', a che ti serve, che tanto si vede?)"
"Cosa, si vede?"
2: "k nn 6 + gvne (che non sei piu' giovane, madre mia adorata)"
1: "Molla, 2, si vede che deve uscire"
"Si', esco. Ci sono problemi? Vi da' fastidio che occupi il bagno per truccarmi? Sono sempre piu' veloce di voi, che in bagno ci state delle ore. Fra 10 minuti IO ho finito. E tu, 2, non puoi cercare di scandire le parole? Non si capisce niente quando parli, sembri una via di mezzo tra un sms e un codice fiscale che non finisce mai"
1: "No, no. Nessun problema"
2: "Fgrt. Qnd ESCI? (Figurati, quando esci, che ho programmi in cui la tua presenza sarebbe d'intralcio?)"
"Fra poco. Mi aspettano tra mezz'ora."
h. 19,35
1: "Sei in ritardo. sono le 7 e 35"
2: "Mnn dvv uscr dopo mzzr? (Ma non dovevi uscire dopo mezz'ora?)"
1: "Dai, vai, che ti stanno aspettando. Mi lasci le chiavi della macchina?"
2: "Non tornerai mica prima di mezzanotte? Hai visto che ho scandito? Dai, vai e divertiti. Non esci MAI...."
1: "Giusto. Dovresti uscire un po' piu' spesso. Stai troppo a casa"
h. 23, musica assordante gia' per le scale. Per fortuna anche i vicini sono usciti
1 e 2, in coro: "Ma sei gia' tornata?!? Ma non dovevi stare fuori un po' di piu'? Stavamo cosi' bene..."
A., B., C., P.: "Buonasera, signora..."




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. amici adolescenti feste figli fidanzate

permalink | inviato da katili il 21/1/2012 alle 0:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

11 gennaio 2012

NO

Non capisco, proprio non capisco...
Esiste un modo per essere felici senza "crescita economica"? Fottendosene di pil, spread, bond eccetera? PERCHE' la nostra economia deve dipendere da speculazioni finanziarie? Chi cazzo me lo spiega? Chi cazzo ce lo spiega, a noi gente comune che arriva a pensare che il suicidio sia piu' dignitoso della vita da poveri in questo mondo falso e gonfio di tossine finanziarie?

:(


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. monti crisi grecia suicidio poverta' merkel banche spread

permalink | inviato da katili il 11/1/2012 alle 17:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

29 novembre 2011

Guarda che ti vuole bene lo stesso

Quando i calzini che sembravano inamidati dopo "soli" due giorni di utilizzo durano mezza giornata e finiscono nel cestone della biancheria sporca, quando la doccia che sembrava un'inutile convenzione borghese ora viene frequentata due volte al giorno e una bottiglia di bagnoschiuma dura da natale a santo stefano, quando il telefono diventa un'espansione proprietaria dell'orecchio per almeno tre ore al giorno mi sa che c'e' aria di fidanzata in giro.
Quelli di cui sopra sarebbero stati sufficienti come indizi, ma e' stata illuminante la frase di tuo fratello maggiore: "Guarda che, anche se ti lavi una volta alla settimana, 'quella' ti vuole bene lo stesso".
Quindi, tutto questo riserbo mi sembra inutile. Come si chiama la fanciulla? Quella?
Alla tua mamma puoi anche dirlo, mi sono gia' accorta che non sei piu' bambino. Non darti arie da uomo pero', e goditi la tua eta' di giovane liceale (anche se liceale dell'era gelmini...)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pischelli quindicenni figli fidanzate pulizia sapone

permalink | inviato da katili il 29/11/2011 alle 22:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 novembre 2011

ehi, tu

Dico a te, giovane testa di cazzo che stai immeritatamente al volante di una macchina di grossa cilindrata (Audi, Mercedes Benz, Bmw e simili) e ti credi padrone del mondo. A te, giovane testa di cazzo a cui viaggiare a 160km/h sembra di stare fermo, e che consideri ostacolo al tuo essere ogni altra auto che viaggia sul tuo stesso percorso.
A te, giovane testa di cazzo che speroni e cerchi di mandare fuori strada come in un telefilm americano, infischiandotene delle conseguenze della tua prepotenza, chiunque osi farti delle rimostranze con gli unici mezzi che ha --il linguaggio del corpo-- ergendo un dito medio al tuo passaggio spericolato, non auguro un incidente che potrebbe coinvolgere degli innocenti. A te che nella fattispecie ti credevi il padrone della A5 il 17 novembre 2011 auguro un bel cancro, doloroso implacabile incurabile e inesorabile. Te lo auguro perche' della tua vita mi importa tanto quanto a te e' importato della mia. Stronzo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. eccesso codice stradale infrazioni velocita'

permalink | inviato da katili il 18/11/2011 alle 16:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio