Blog: http://comevorrei.ilcannocchiale.it

piovono polpette

tra pochi giorni ci saranno i test di ammissione ai t.f.a., tirocini formativi attivi per gli aspiranti docenti. Sono corsi abilitanti alla professione, che inseriranno i fortunati, una trentina in tutto (quando va bene) per ogni classe di concorso per regione, in una graduatoria che non si sa, a dire il vero, quante possibilita' concrete di lavoro offra. Il tutto per la modica cifra di 3000 euro circa.
Certo, dopo averne spesi oltre 100 per poter fare il test di ammissione all'esame per accedere al tfa, cosa vuoi che siano 3000 euro per un corso universitario? Si faranno grandi e belle cose, si studieranno argomenti con una profondita' che manco alla Sorbona. Per poi fare cosa? I guardiani dello zoo in classi di scuola media sovraffollate e poco gestibili. Ringraziamo il min. Profumo e soprattutto il suo staff di funzionari ministeriali per la bella pensata, e per rendere i test di ammissione all'universita' una specie di vincita al superenalotto per le casse degli atenei italiani. Calcolando una media di 1500 aspiranti al posto (non di lavoro, stiamo attenti) in concorso, con una spesa di 100 euro per ogni test (solitamente se ne tentano almeno due), si calcolano introiti, per gli atenei che attivano i t.f.a., che ammontano a 300000 euro. il tutto senza, suppongo, grande fatica
Il tutto col plauso dei sindacati, che non spingono affinche' vengano fatti dei regolari concorsi a costi di iscrizione ragionevoli.

Pubblicato il 3/7/2012 alle 17.30 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web